Chantal Ughi diventa Campionessa Mondiale WMF 2012


Dopo alcuni mesi di infortunio al ginocchio , riabilitazione e fisioterapia,

Da gennaio sono tornata finalmente ad allenarmi a tempo pieno e la settimana scorsa sono rientrata finalmente
nel ring! Ma in che modo!

Mi piace sempre pormi degli obiettivi molto alti e cercare di raggiungerli a tutti i costi.

Ma e’ stata una settimana di fuoco ed indimenticabile!

Dopo un incontro professionale sabato 17 marzo al Siam Paradise Bazaar contro unaThailandese molto forte, Nong May,
tra le prime tre nei ranking ufficiali in Thailandia dei 64 kilo, incontro che ho vinto per TKO alla seconda ripresa, in realta’
l’aveva gia’ incontrata al King Birthday del 2010 sulla TV Channel 9 e in quel caso avevo vinto ai punti dopo una guerra durata quattro rounds.

Non soddisfatta ho deciso di partecipare ai mondiali WMF Pro am, sotto la bandiera Francese, la mia seconda patria, (mia madre e’ francese).
Cosi’ dopo un giorno di riposo, lunedi’ al peso mi qualifico per i 63.5 kg. La mattina durante il match making mi viene detto che non c’e’ nessuno nei 63.5 kg
ma che se voglio posso passare e fare 67 kg. Benissimo, meglio cosi’.

Passo direttamente in finale contro una sudafricana mi dicono.

cosi’ dopo un pomeriggio di riposo di nuovo martedi’ mi alleno duramente in preparazione al match di venerdi’.

Senonche’ mercoledi’ mattina alle 8.30 circa vengo chiamata dalla direzione WMF e dal mio coach e mi dicono
che combatto invece in semifinale contro un
avversaria Indiana il giorno stesso.

Cosi’ corro a fare il peso, poi torno a casa mi riposo qualche ora e via diretta al National stadium.
I combattimenti iniziano alle 6 circa io sono il numero 4 del secondo ring.

Siamo sei atleti francesi a partecipare ai mondiali Pro am, quattro donne due uomini.

Combatto contro un atleta indiana con una buona tecnica inizio il match in lunga distanza con calci e pugni ma accorcio quasi subito la distanza
in clinch a meta’ del primo round con gomitate e ginocchiate e spingo l’azione finche’ l’arbitro non ferma il match per KO tecnico dopo 2 minuti e mezzo circa.

Cosi’ sono in finale venerdi’ 23 marzo.

Nessun infortunio quindi sono al top della forma ma l’adrenalina cresce e c’e’ bisogno di molta concentrazione.
Il giovedi’ faccio un a piccola corsa e un allenamento leggero.
Siamo ora in cinque atleti francesi ad accedere alle finali tre donne e due uomini.

La sudafricana ha poca tecnica ma molto forte fisicamente nel clinch ed e’ mancina, e piu’ alta di me di 5 cm o piu’. l’ho vista gia’ combattere negli amateur e insieme al mio coach abbiamo una strategia che e’ quella di rimanere in lunga distanza nel primo round.

La strategia putroppo non funziona e la sudafricana riesce ad entrare subito e accorciare la distanza subito nel primo round.

Per fortuna mi riprendo e riesco ad impostare il mio gioco di clinch con ginocchiate gomitate e proiezioni per terra, per cui vinco il secondo round e con una ginocchiata in faccia la metto quasi KO. Ma e salvata dalla fine del round. I terzo round finisce nello stesso modo con ginocchiate gomitate e proiezioni da parte
mia.
Ormai ho vinto.

E’ stato l’ultimo match della settimana. 3 match in 6 giorni ma anche il piu’ difficile.

Ma ho vinto. Sono finalmente campionessa mondiale WMF.
il mio sorriso sulle labbra quando vengo premiata e mi mettono la cintura in vita mostra tutta la mia felicita’.

Ora posso finalmente rilassarmi un attimo e godermi il meritato riposo.
Una delle cose piu’ belle e’ stato far parte del team francese,
molto professionali senza drammi e protagonismo! Mi hanno invitato ad allenarmi con loro in qualche palestra di Parigi!

Ormai faccio ufficialmente parte della nazionale WMF Francia.

Cosi’ alla fine io vinco la cintura WMF 67 kg. e Haifa vince nella categoria 60 kg. per la Francia.
Per i ragazzi medaglie d’argento purtroppo.

Meno male che ci sono le donne!

Ho realizzato un altro mio piccolo sogno. Ora sono 4 x campionessa mondiale WMA 63.5 kg., 2 X WPMF e WMF 67 kg.

a presto grazie Ciao!
ora mi godo un po’ di riposo….

Advertisements
This entry was published on December 10, 2015 at 6:06 am and is filed under Uncategorized. Bookmark the permalink. Follow any comments here with the RSS feed for this post.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: